fbpx

L’11 dicembre la casa d’aste siciliana metterà in vendita la stecca da biliardo personalizzata di Ernest Hemingway. Lo scrittore premio nobel l’aveva persa in una scommessa durante Miss Italia nel 1948

Una sala da biliardo di un hotel, l’incontro tra uno dei più grandi scrittori del XX secolo e il principe della risata italiana, una scommessa su una giovane fanciulla, tra superalcolici e partite di carambola: a volte dietro ad una “normale” serata tra amici può celarsi una storia singolare, legata ad un’epoca passata destinata a non tornare mai più. Di quella volta in cui Hemingway, durante le sue vacanze estive in Italia, scommise col comico Antonio De Curtis, in arte Totò, su chi si sarebbe aggiudicato il titolo di Miss Italia ‘48. L’oggetto della scommessa? La sua stecca da biliardo personalizzata ovviamente, quella che lo aveva accompagnato lungo tutta la sua giovinezza; ed è proprio quella stecca che il prossimo 11 dicembre verrà battuta all’asta dalla casa d’aste catanese Art la Rosa.

L’attuale proprietario, Aldo Zamperetti, che l’ha ereditata dal padre Arnaldo, ricorda l’aneddoto come qualcosa di davvero comico: “Mio padre aveva accompagnato la sorella Ornella a Stresa per farla partecipare al concorso di Miss Italia del 1948, di nascosto dai genitori che erano completamente all’oscuro […]. Hemingway era sbarcato il giorno prima a Genova e scelse di recarsi proprio a Stresa, per un viaggio amarcord tra le stanze del ‘Des Iles Borromées’, dove aveva ambientato alcune delle pagine di “Addio alle armi”.

“Hemingway passò la notte tra il tavolo da biliardo e il bar dell’hotel, dove alloggiava anche mio padre. E quella notte, lo scrittore americano e mio padre, giovane farmacista bolognese, strinsero amicizia, tra fiumi di alcool, racconti di guerra e partite al biliardo. Hemingway era certo della vittoria di mia sorella, ma mio padre era convinto al contrario della sconfitta, in quanto l’avversaria sul campo Fulvia Franco era triestina e c’erano tutti i motivi politici per favorirla. Così quella notte fu messa in palio la stecca da biliardo di Hemingway in cambio del pagamento del conto degli alcolici trangugiati dai due fino al mattino. Vinse la triestina e l’inseparabile stecca dello scrittore passò al giovane farmacista bolognese. Un regalo importante, accompagnato da un mazzo di rose, fu fatto recapitare da Hemingway a Ornella”, precisa il proprietario.

Ed è proprio questo eccezionale cimelio, con dedica “Al mio giovane amico Arnaldo, in onore della bellissima sorella Ornelia”, che verrà venduto nell’Asta di Antiquariato, Dipinti Antichi e Moderni, fotografie d’Autore da Art La Rosa Casa d’Aste, insieme ad un’attenta selezione altri di importanti opere di antiquariato e oggetti d’epoca il prossimo 11 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy