fbpx

Dal 1° agosto al 10 settembre 2023, nella sede di Cortina d’Ampezzo, Farsettiarte presenta il progetto speciale di Flavio Favelli intitolato “Lessico Americano”, che comprende una selezione di opere tra collage e assemblaggi.

Dal 1° agosto al 10 settembre 2023, nella sede di Cortina d’Ampezzo, Farsettiarte propone il progetto speciale di Flavio Favelli, intitolato Lessico Americano, realizzato in collaborazione con Studio SALES di Norberto Ruggeri e introdotto da un testo critico di Francesco Guzzetti.

La mostra combina una varietà di media diversi, tra cui collage e assemblaggi – realizzati con francobolli d’epoca, carte di cioccolatini, involucri vintage di chewing-gum e scatole di latta -, ma anche compressioni di oggetti silver plated e lattine che sono state adombrate da sfumature di colori spray, per delineare un percorso nell’immaginario della realtà del consumo. Le opere condividono l’utilizzo di segni, immagini, prodotti e oggetti del passato, tutti riconducibili, come suggerisce il titolo della mostra, a un possibile “lessico americano” che rappresenta il linguaggio e l’immaginario della seduzione.

La storia degli oggetti e gli ideogrammi delle marche presenti nelle opere in mostra, si intreccia così con la vicenda personale di Favelli e con la storia generazionale e collettiva di coloro che sono cresciuti nell’Italia durante la transizione dagli anni Settanta agli Ottanta, generando un rimando continuo di aneddoti, ricordi e ossessioni. Quello della dualità è un aspetto che caratterizza il lavoro dell’artista a vari livelli, ad esempio nell’apparenza che molte di queste opere evocano: ad un primo sguardo comunicano un senso di preziosità, ma ad un esame più attento si rivelano caratterizzate dall’impiego di materiali volutamente dozzinali, derivanti dal mondo dell’industria e dei mercatini delle cose vecchie, anche se ammantati di pellicole patinate, dorate e argento che le fanno sembrare altro.

Quella che l’artista muove non è una critica alla società dei consumi attraverso l’arte. In questi oggetti Favelli coglie appunto la tensione verso l’“Eldorado”, che si palesa proprio mediante l’imitazione del materiale più nobile, che tradisce i veri desideri della provincia.

C’è infine la storia dell’arte, attraverso una personale rilettura dei suoi codici: la serialità, la ripetizione, la reiterazione – Favelli non ha niente a che spartire con le motivazioni della Pop Art ma di quei gesti meccanici recupera il gioco, la calma piatta delle immagini totalmente sdoganate dal loro senso – l’uso del monocromo, il “divertissement” della sfumatura di colore.



Artness
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Rimani aggiornato con le tendenze del mercato dell’arte italiano e internazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy