fbpx

Nei giorni 8 e 9 giugno, Carrara apre le porte al pubblico negli studi e nei laboratori artistici della città.

La città di Carrara si prepara ad inaugurare la nuova edizione di Carrara Studi Aperti, la manifestazione che da oltre dieci anni permette a visitatori di scoprire la storia della città e il suo stretto rapporto con il mondo dell’arte e dell’artigianato. Infatti, in questo comune che ospita quasi 60.000 abitanti, il 30% della sua popolazione è composto da artisti e artigiani – da oltre 2000 anni qui si lavora il marmo più pregiato al mondo, utilizzato per opere di grande notorietà e prestigio – rendendolo un luogo unico dove la creatività si respira ad ogni angolo.

Per celebrare questo connubio, nel week end di sabato 8 e domenica 9 giugno, gli artisti e gli artigiani locali apriranno i loro laboratori al pubblico, permettendo ai visitatori di entrare nel vivo delle loro attività quotidiane. Attraverso Carrara Studi Aperti, sarà possibile vedere come colore e materia si uniscono per creare opere d’arte, frutto del loro impegno, ingegno e fantasia. L’evento è organizzato dall’associazione no profit A.P.S. “Oltre”.

L’inaugurazione si terrà venerdì 7 giugno 2024 in Piazza Duomo a Carrara, a partire dalle ore 18:30, con i saluti degli organizzatori, rappresentanti delle istituzioni e un talk. A chiudere la serata sarà il concerto del gruppo degli Amen Break con una sorta di composizione musicale estemporanea in cui si muoverà su groove e musiche appartenenti alla drum and bass, house, afrobeat e hip-hop. La mostra prosegue in 50 atelier, laboratori e spazi espositivi, 150 artisti, 20 eventi collaterali.

Carrara Studi Aperti offre una varietà di proposte create sinergicamente da esperti di diversi campi artistici, come scultura, pittura, teatro, ceramica, installazioni multimediali e molto altro, mirate a preservare la memoria artistica e culturale della città di Carrara.

Carrara Studi Aperti 2024 una delle opere Crediti foto via apsoltre

L’evento di due giorni intende valorizzare la bellezza delle antiche strade cittadine attraverso percorsi artistici con installazioni, performance, pitture, corsi didattici e laboratori, coinvolgendo il pubblico e i turisti nella scoperta della storia e delle origini del territorio.

Come nelle edizioni precedenti, che rientrano nell’adesione di Carrara al circuito delle Città Creative riconosciute dall’UNESCO, il cuore della manifestazione saranno i percorsi guidati. Le prenotazioni saranno aperte dal 20 maggio via email a prenotazioni@carrarastudiaperti.it o telefonicamente al numero 379 2905601, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00, da lunedì a venerdì. Salvo esaurimento posti, sarà possibile iscriversi alle visite anche durante i giorni della manifestazione, sabato 8 e domenica 9, dalle 10:00 alle 14:00.

Durante le due giornate d’evento, sarà presente l’arte grafica dell’artista russa Xenia Guscina, che dipinge due figure femminili. Queste figure sono simbolicamente rappresentate come mediatici divini, portatrici degli strumenti di lavoro degli artisti e degli artigiani. Sono circondate da un’atmosfera pregnante di speranza verso il futuro, evocando i valori universali di solidarietà e fratellanza.



Artness
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Rimani aggiornato con le tendenze del mercato dell’arte italiano e internazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy