fbpx

Plurale e inclusiva. Dall’11 al 14 aprile torna a Milano MIA Photo Fair, la fiera d’arte italiana dedicata alla fotografia organizzata da Fiere di Parma, che invita a riflettere sulle sfide del nostro tempo.

Esplorare mondi eterei, reali o immaginari, è un viaggio che può iniziare anche con un solo scatto fotografico. Dall’11 al 14 aprile a Milano torna MIA Photo Fair, la fiera d’arte italiana dedicata alla fotografia organizzata da Fiere di Parma, sotto la direzione artistica di Francesca Malgara.

«MIA è sempre di più una fiera dove arte e consapevolezza sono attivatori sia di mercato che di valori» ha dichiarato Malgara; infatti, il tema di questa 13° edizione è proprio il cambiamento, da quello climatico ai diritti civili e alle sfide delle trasformazioni sociali, economiche e tecnologiche.

Uno scatto di Patrick Willocq. Courtesy Collezione Giorgio Meo e di VisionQuesT 4rosso. © Patrick Willocq

Per quattro giorni, l’Allianz MiCo sarà il palcoscenico di oltre ben 100 espositori, 8 mostre e progetti speciali, 4 premi e oltre 70 gallerie, sia italiane che straniere, provenienti anche da Stati Uniti, Iran, Paesi Bassi, Francia, Svizzera, che riuniranno una selezione degli scatti di artisti di ogni provenienza per celebrare l’arte della fotografia in tutta la sua diversità e complessità.

Un’intera mostra sarà dedicata al collezionismo italiano. Curata da Rica Cerbarano, “La forma delle relazioni” espone oltre 50 opere provenienti da importanti collezioni private. Come suggerisce il titolo, l’attenzione è posta sul legame tra il fotografo e il soggetto fotografato.

© ARTITLEDcontemporary. James Lewin Kenya, 2023, No Escape, Fine art photographic print Courtesy James Lewin and ARTITLEDcontemporary

Tra le novità di questa edizione, la partecipazione di fondazioni e istituzioni culturali, tra cui il Csac-Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, Fondazione Sella, Fondazione Deloitte e il MuFoCo-Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, che apportano un prezioso contributo alla manifestazione. Le esposizioni presentate da ogni istituzione si uniscono così alle tre sezioni speciali della fiera, che fanno ritorno dopo il successo degli anni precedenti. “Beyond Photography – Dialogue“, curata da Domenico de Chirico, indaga il legame e il dialogo tra la fotografia e altre forme artistiche, mentre “Reportage Beyond Reportage“, a cura di Emanuela Mazzonis di Pralafera, si concentra sulla fotografia documentaria, con uno sguardo attento alle trasformazioni paesaggistiche nell’era dell’Antropocene. La terza sezione, dedicata a un’area geografica e culturale, è intitolata “Oltre i confini del Mediterraneo” e, sotto la curatela di Rischa Paterlini, esplora il ruolo del nostro mare come ponte tra l’Occidente e l’Oriente.

Immagine di anteprima: © Riccardo Bandiera, 2023, Hiraeth #8217, Stampa fotografica dietro vetro acrilico, 50×75 cm, ed. 5. Courtesy: @feboedafne



Artness
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Rimani aggiornato con le tendenze del mercato dell’arte italiano e internazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy