fbpx

Fino al 4 febbraio, a Palazzo Reale 56 fotografie Jimmy Nelson raccontano le terre più remote del pianeta, tra tribù indigene, paesaggi incontaminati e tradizioni minacciate dalla globalizzazione

Ancora pochi giorni per poter godere delle bellezza degli scatti iper umani di Jimmy Nelson, che da quarant’anni viaggia nei luoghi più nascosti del pianeta, immortalando la bellezza delle culture indigene a rischio scomparsa, raccontando le loro storie, le loro emozioni e i loro costumi tradizionali che si sono preservati nel tempo, nonostante la progressiva globalizzazione del pianeta.

Humanity, questo il titolo della personale di Nelson in corso in questi giorni al Palazzo Reale di Milano (Piazzetta Reale), è uno straordinario viaggio nella bellezza dell’umanità più remota, offrendo una rivelazione dei lavori più celebri e acclamati del fotografo inglese. Il tema stesso, “Humanity”, è un omaggio alla diversità delle culture, unite fondamentalmente dall’essere uomini e donne. Ogni fotografia di Nelson scaturisce da un contatto diretto con i soggetti, permettendo così di catturare autenticità e profondità in ogni ritratto. “Dal punto di vista artistico rimango affascinato dall’estetica delle popolazioni indigene. I loro indumenti vivaci, l’artigianato sofisticato e i paesaggi mozzafiato mi offrono un ricco arazzo visivo per catturare bellezza attraverso il mio obiettivo”.

Nella mostra sono esposte sessantacinque fotografie; percorrendo le sale, il visitatore è invitato a viaggiare ai quattro angoli della Terra, e ad entrare in contatto con i suoi abitanti più remoti. Dagli Inuit, alle piccole tribù dell’Africa Centrale, con i loro costumi e l’artigianato che li caratterizza, sono un “arazzo visivo” di cui Nelson cerca di catturare la bellezza. “Come fotografo, il mio viaggio ruota attorno al soggetto delle mie opere d’arte: i popoli indigeni. Radicato in un profondo senso di empatia, il mio lavoro mira a connettermi con persone di diverse culture e a ispirare gli altri ad abbracciare la bellezza dell’umanità, riconoscendo che siamo tutti un solo popolo,” ha dichiarato Nelson.



Artness
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Rimani aggiornato con le tendenze del mercato dell’arte italiano e internazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy