fbpx

Si terrà a Milano in via Paolo Sarpi 6 “Sneakershead”, la prima asta Made in Italy dedicata interamente all’universo delle sneakers. L’appuntamento è fissato per il 1° giugno alle ore 17. I più accaniti collezionisti e fan di scarpe streetwear sono pronti a sfidarsi a suon di offerte per aggiudicarsi pezzi unici e inimitabili

Gli articoli in asta da Finarte sono 63, sono tutti nuovi di fabbrica e provengono tutti da una collezione privata, dalle iconiche Dunk alle leggendarie Air Jordan. “Sneakershead” è stata organizzata in collaborazione con Big Soup, primo reseller in Italia ad aprire uno store fisico e che oggi vuole tentare di seguire un trend internazionale ormai avviato; lo dimostrano alcune importanti aste passate, come quelle organizzate da Christie’s e da Sotheby’s, in cui un singolo paio di sneakers è stato venduto intorno ai 400 mila euro.

 Nike Dunk SB Low Pro “Paris” Bernard Buffett

Protagonista dell’evento del primo giugno è sicuramente il top lot Nike Dunk SB Low Pro “Paris” Bernard Buffett, taglia 44, sneakers stimata tra gli 80 e i 90 mila euro. Il modello, realizzato per la mostra “White Dunk” di Parigi, riprende, nella grafica, alcune opere del pittore espressionista Bernard Buffett, il che le rende uniche nel loro genere. Di questo modello ne sono state realizzate solo 200 paia e sono ritenute tra le più costose sul mercato. Altro esemplare degno di nota è la Air Yeezy 2 “Red October, taglia 42.5, nato dalla collaborazione tra Nike e Kenye West, sneakers che raggiunge una stima compresa tra i 20 e i 25 mila euro.

Air Yeezy 2 “Red October”

In asta anche il risultato di altre grandi collaborazioni, come le Nike Air Force 1 Low Off-White MCA, nate appunto dall’incontro tra la “big company” e la straordinaria mente creativa di Virgil Abloh. Questa riproduzione nella taglia 42, è stimata intorno ai 3.000 euro. Tuttavia, all’incanto sono presenti anche anche esemplari più “economici”, come le Jordan 1 Retro High Silver Toe (W) o le OG Pro “Prototype”, le cui basi d’asta partono da 180 euro.

Jordan 1 Retro High Silver Toe (W)

La selezione dei lotti è stata curata da Big Soup, che ha aperto a Roma nel 2017, garantendo così l’originalità dei prodotti e le loro condizioni (tutte “deadstock”, ovvero nuove, mai indossate). Un evento di cui andiamo fieri e che non vediamo l’ora di condividere con collezionisti, appassionati e sneakerhead di tutto il mondo. All’estero, quello delle sneakers è tra i settori più floridi nel mondo delle aste e abbiamo avuto l’idea di intraprendere questo esperimento anche a livello italiano” dichiara Andrea Cremascoli, Head of Digital della casa d’aste Finarte.

Ci è sempre piaciuto metterci in gioco e sperimentare qualcosa di diverso – aggiungono Stefano e Sebastiano, proprietari di Big Soup – Prendendo spunto da quello che sta succedendo fuori dall’Italia abbiamo pensato che il mondo dell’arte e delle sneakers corrono su binari paralleli che sempre più spesso si intrecciano“.

In definitiva, Milano sarà un’occasione per mettere in luce questo trend internazionale anche sulla scena italiana.

Asta SNEAKERSHEAD
Mercoledì 01 giugno 2022, ore 17
Tornata unica (lotti 1-62)

Esposizione
Dal 30 maggio all’1 giugno, ore 10 – 18
Via Paolo Sarpi, 6 | Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy