fbpx

Dal 24 settembre al 2 ottobre torna la BIAF – Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, la più antica mostra mercato al mondo, punto di riferimento assoluto per la grande arte italiana. E torna non in un padiglione fieristico, ma nella splendida cornice di Palazzo Corsini, splendida residenza seicentesca affacciata sull’omonimo Lungarno Corsini. Tra le numerose novità proposte, anche alcune visite a mostre virtuali

Negli spazi espositivi dell’edificio storico fiorentino di Palazzo Corsini, dal 24 settembre al 2 ottobre torna in presenza dopo tre anni la BIAF – Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, giunta alla sua 32a edizione. La più antica mostra mercato al mondo e quella di riferimento assoluto per la grande arte italiana, alla cui guida troviamo in qualità di Presidente il Sindaco Dario Nardella e di Segretario Generale Fabrizio Moretti, coadiuvati da un Comitato Direttivo.

Saranno oltre 80 le gallerie coinvolte che, per l’occasione, porteranno il meglio dell’arte nostrana, con capolavori che vanno dal Rinascimento fiorentino al Novecento italiano e internazionale, ma anche sculture, ceramiche e gioielli di epoca romana, etrusca e medievale, oltre a esempi del design italiano e internazionale che hanno influenzato il gusto del secolo passato. L’allestimento della fiera è curato dall’interior designer, scenografo e regista Matteo Corvino, mentre la tradizionale cena di gala, allestita lungo tutto l’edificio seicentesco, sarà a cura di Gucci Osteria.

Tra le opere più interessanti della trentaduesima edizione della BIAF, diversi capolavori di Carlo Maratti, Artemisia Gentileschi, Vasilij Kandinskij, Medardo Rosso, Felice Casorati, Domenico Beccafumi. Per quanto riguarda le iniziative che animeranno le giornate dell’esposizione, verrà proiettato in anteprima “Eternal Memories”, il primo docu-game al mondo che vuole raccontare alle ultime generazioni l’arte antica attraverso un’attività ludica, per avvicinarli a questo affascinante universo. Disponibile sia in lingua italiana che in lingua inglese, il gioco potrà essere scaricato gratuitamente attraverso le principali piattaforme di app.

Palazzo Corsini, Firenze

La 32a BIAF sarà, tuttavia, un’edizione ibrida, che rivive la memoria di un tempo lontano ma che guarda al futuro grazie ad EY, Innovation Partner dell’edizione 2022. Per tutti i presenti, sarà infatti disponibile un corner dedicato all’innovazione, in cui poter sperimentare il legame tra nuove tecnologie e l’arte, e uno spazio museale all’interno del Metaverso, con opere d’arte premiate nelle precedenti edizioni della BIAF, per offrire ai partecipanti la possibilità di vivere un’esperienza immersiva, anche da remoto.

Oltre a un importante evento dedicato all’arte e alla cultura italiana, la BIAF è anche una grande tradizione di mecenatismo, con la donazione della pala d’altare di Durante Alberti, raffigurante la Trinità e i santi Andrea, Maria Maddalena e Cristina da parte di Fabrizio Moretti e Eleonora e Bruno Botticelli, per commemorare la memoria dei loro rispettivi genitori, alla Cattedrale di Sansepolcro, risarcendo la chiesa per la grave perdita subita.

Non solo, grazie all’intervento della Biennale dell’Antiquariato, la Fondazione Archivio Museo Richard Ginori della Manifattura di Doccia ha potuto avviare una campagna di restauro per il ripristino di un nucleo significativo di preziosi modelli in cera danneggiati a causa dell’abbandono del Museo Ginori, tra cui il gruppo raffigurante Apollo e Marsia e i gruppi con Venere che spenna Amore e Leda col Cigno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy