fbpx

Farsettiarte in occasione delle festività natalizie rende omaggio al Maestro Getulio Alviani, con un‘importante esposizione presso la sede di Cortina d’Ampezzo, organizzata con la collaborazione del Centro Studi Archivio e Ricerche Getulio Alviani. La mostra Getulio Alviani avrà inizio il 26 Dicembre e terminerà il 21 Gennaio 2024.

Ideatore plastico, progettista, grafico, teorico, collezionista e attivo promotore, Alviani nasce a Udine il 5 settembre 1939. Già a partire dalla fine degli anni Cinquanta Alviani realizza le sue prime “superfici a testura vibratile”, lavori in cui modella piani metallici fresati in acciaio e alluminio creando complessi e inediti giochi di riflessi che danno origine a illusioni ottiche e immagini diverse a seconda del punto di vista da cui le si osserva. Considerate una delle vette più alte della cosiddetta arte cinetica o programmata, nella quale le opere si originano non dall’impulso gestuale dell’artista ma da un’esatta programmazione, Alviani stesso spiega che “ognuno di questi oggetti non assume validità per il fatto compositivo, non ha alcuna importanza la presenza in essi di una forma piuttosto che di un’altra, e si deve dire che tutti, anche i più differenti, sono il medesimo oggetto”.

Getulio Alviani, Superficie a testura vibratile – modulo diagonale “b”, 1971, alluminio

La mostra propone undici lavori realizzati tra gli anni ’60 e ’70, periodo intenso della sua attività di “ideatore plastico”, in cui giunge al culmine il suo interesse nei confronti di un approccio all’arte orientato al fare mediante la costruzione dell’oggetto attraverso la combinazione di forme e colori. Un metodo architettonico verso la creazione artistica che fonde la materialità dell’oggetto con la mutevolezza della luce. Il riflesso sulle superfici metalliche genera, infatti, immagini diverse, stimolando e coinvolgendo lo spettatore a mutare i punti di vista, rendendo l’osservazione un’esperienza attiva e partecipativa.

 

Scrive Diora Fraglica, responsabile dell’Archivio Alviani e curatrice della mostra: “L’arte, che il mondo identifica come tale, è spesso bizzarra, eccentrica, buffonesca, provocatoria, perversa, mistificatoria e di forte impatto. Getulio Alviani è un fuori-serie, un unicum in tutti i sensi, se non altro per la normale eccezionalità di tutta la sua esistenza. Il processo ideativo di Alviani si sviluppa “poliedricamente perché le sue ricerche, anche se in campi assolutamente diversi, possono venir svolte e sviluppate contemporaneamente””.
In mostra si distinguono in particolar modo la Superficie a testura vibratile in alluminio (1965-1970), il Rilievo speculare a elementi curvi in acciaio (1965-1972), i Cerchi virtuali e il Rilievo speculare a elementi curvi, opere che rappresentano al meglio la ricerca dell’artista, la cui collocazione nei nuovi spazi della Galleria di Cortina di Farsettiarte dona un punto di vista inedito.

L’importanza dell’aspetto riflettente delle superfici viene sottolineata dallo stesso Alviani nei suoi appunti e ricordi sull’arte cinetica: “Su uno smalto nero batteva la luce e quel punto diventava bianco: questo mi fece capire quanto la luce fosse determinante per la dinamica visiva delle cose”. La mostra di Farsettiarte costituisce un appuntamento prezioso per immergersi nella pratica di uno dei grandi protagonisti dell’arte cinetica e programmata in Italia, i cui lavori sono stati esposti in tutto il mondo e acquista un valore ancora più significativo in quanto Cortina è uno dei luoghi che Alviani più ha amato e ha assiduamente frequentato.

Getulio Alviani
Farsettiarte, Cortina d’Ampezzo
26 dicembre 2023 – 21 gennaio 2024
Inaugurazione mostra: 28 Dicembre a partire dalle ore 18



Artness
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Rimani aggiornato con le tendenze del mercato dell’arte italiano e internazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy