fbpx

Il 31 maggio e il 1° giugno Farsettiarte presenta la prossima asta di Arte Moderna e Contemporanea, che si terrà presso la sede di Prato della maison. Il catalogo include un’ampia selezione di importanti opere italiane e internazionali.

Venerdì 31 maggio e sabato 1° giugno negli spazi della sede di Prato, Farsettiarte presenta la sua asta primaverile dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea. Il catalogo include un’ampia selezione di importanti opere italiane e internazionali. Tra i protagonisti della vendita spicca Lucio Fontana con un Concetto spaziale del 1957 (Lotto n. 559, tagli su carta intelata, cm 97×134, stima € 450.000/650.000) e un Concetto spaziale del 1960 (Lotto n. 560, olio, buchi, tagli e graffiti su tela, marrone rossiccio, cm 80×100 stima € 320.000/420.000) in cui buchi e tagli creano la dimensione infinita tanto ricercata dall’artista.

Il Concetto spaziale del 1957, riapparso sul mercato dopo più di cinquant’anni, è un prezioso incunabolo delle prime ricerche dell’artista attorno alla sua cifra stilistica più iconica, il taglio. Fa parte, infatti, di una limitata serie di tagli realizzata da Fontana su un’apposita carta su tela appositamente richiesta dall’artista per sfruttare contemporaneamente l’elasticità della tela e la morbidezza della carta. Tra i top lot si segnala anche una splendida spugna di Yves Klein, Untitled Blue Sponge (SE77), 1960 ca. (Lotto n. 568, pigmento e resina sintetica, spugna naturale, base in metallo, cm 20x12x10 con base, stima € 350.000/450.000) in cui l’artista porta alla tridimensionalità l’iconico IKB da lui creato.

Poniamo l’accento anche su una serie di lavori futuristi, tra cui Mino delle Site, Giulio D’Anna, Pippo Oriani, Giacomo Balla, presente con Linea di velocità + paesaggio, 1913 (Lotto n. 533, china su carta, cm 18,5×24,5, stima € 45.000/65.000) e Compenetrazioni spaziali, 1915-16 (Lotto n. 534, smalto su cartoncino, cm 38,2×30, stima € 90.000/130.000), in cui la sensazione del movimento prende forma mediante la contrapposizione di colori e linee fluide. Movimento, fluidità e colori pieni di luce si trovano anche nel Lotto n. 542 Natura aerodinamica di Enrico Prampolini (1932 ca., olio su tavola, cm 100×50, stima € 55.000/75.000).

Giorgio Morandi, Cortile di via Fondazza, 1935

L’asta presenta anche un’ampia raccolta di opere dei più importanti Maestri italiani del Novecento quali Giorgio Morandi, Cortile di via Fondazza, 1935 (Lotto n. 543, olio su tela, cm 67×45,5, stima € 380.000/450.000); Giorgio De Chirico, Venezia, chiesa della salute, 1955 (Lotto n. 545, olio su tela, cm 49×78, stima € 120.000/180.000); Massimo Campigli, Bagnanti sotto l’ombrellone, 1934 (Lotto n. 546, olio su tela, cm 73×100,5, stima € 80.000/130.000); Renato Birolli, Laguna veneta, 1957 (Lotto n. 552, olio su tela, cm 80×100, stima € 70.000/90.000); Ennio Morlotti, Granoturco del 1959 (Lotto n. 556, olio su tela, cm 89×79, stima € 55.000×75.000); e Giuseppe Capogrossi, Superficie CP/882 del 1950 (Lotto n. 558, olio su carta applicata su tela, cm 48,5×66, stima € 70.000/90.000).

Segnaliamo, inoltre, alcuni lavori di Renato Guttuso tra cui il Lotto n. 527 Scilla (Paesaggio), 1950 (olio su tela, cm 98×110, stima € 55.000/70.000); il lotto n. 528 Natura morta (1958), stimato € 35.000/55.000 (olio su tela, cm 65,5×92,5); e Rocco e finestra (Rocco e case di S. Pietro in Vincoli), (1960) stimato € 25.000/45.000 (Lotto n. 551, carboncino, matita e olio magro su carta applicata su tela, cm 122,5×105,5), il cui intenso realismo spazia dalla ritrattistica al paesaggio.

Giorgio de Chirico, Venezia, chiesa della salute, 1955

Altro lotto di grande pregio è il Senza titolo del 1962 di Jean Fautrier, pioniere dell’Informale francese (Lotto n. 567, tecnica mista su carta marouflé applicata su tela, cm 54×81, stima € 250.000/350.000), la cui opera dalle forme organiche e dalle linee intermittenti riflette l’audacia formale e la profondità emotiva dell’artista.

Non meno importanti anche i lavori di Gino Severini Natura morta con tavolozza (Lotto n. 571, 1943, olio su tela, cm 100×81, stima € 100.000/150.000); Mario Sironi Scultore e modella (Lotto n. 572, (1929), olio su tela, cm 146×110, stima € 150.000/250.000); e un’ampia selezione di opere di Filippo De Pisis tra cui i Lotti n. 575 Natura morta con il tagliere, 1924 (olio su tela, cm 60×67,3, stima € 30.000/40.000); n. 576 Pesci e bicchiere, 1933 (olio su tela, cm 49×64, stima € 22.000/32.000), e Natura morta con la stampa del Lorena (Lotto n. 577, olio su carta applicata su tela, cm 52,4×68,5, stima € 26.000/36.000).

Salvo, Senza titolo, 1983

Il catalogo dedicato all’Arte Contemporanea (asta Sabato 1° Giugno, ore 11,00) presenta molti nomi di spicco del secondo dopoguerra. Si segnala, in particolare, un’importante selezione di opere realizzate da Salvo, artista molto acclamato negli ultimi tempi, con lavori come Una sera, 1995 (Lotto n. 373, olio su tela, cm 40×30, stima € 32.000/52.000); Una sera, 2004 (Lotto n. 399, olio su tela, cm 60×50,2, stima € 35.000/55.000); un raro lavoro del 1983, Senza titolo (Lotto n. 426, olio su tela, cm 149,5×99,5, stima € 100.000/150.000), splendida raffigurazione di una strada notturna; e il Lotto n. 452 Aprile, 2010 (olio su tela, cm 60×50, stima € 130.000 / 160.000), uno dei suoi iconici paesaggi caratterizzati dall’accentuato, sognante cromatismo.

Di elevato interesse anche alcuni lavori di Carla Accardi tra i quali proponiamo Dileguando incatenare del 1986 (Lotto n. 433, vinilico su tela, cm 140×170, stima € 110.000/170.000) e un Senza titolo del 1989 (Lotto n. 428, vinilico su tela, cm 50×60, stima € 30.000/40.000), in cui la forza dei contrasti cromatici anima le composizioni.

Tra le opere di maggiore pregio anche Copertine (Marzo 1983), 1983, di Alighiero Boetti (Lotto n. 434, matita su carta applicata su tela, cm 100×150,5, stima € 100.000/160.000); Linea di lunghezza infinita, 1960, di Piero Manzoni (Lotto n. 449, cilindro di legno, etichetta di carta, cm 15×4,8 ø, stima € 130.000/170.000); e un Progetto grafico, (1986) di Alberto Burri (Lotto n. 450, acrilico su carta, cm 69,5×100, stima € 100.000/160.000).

Yves Klein, Untitled Blue Sponge (SE77), 1960 ca.

Ricordiamo, inoltre, un lavoro storico di Mario Ceroli, Senza titolo, 1974 (Lotto n. 424, legno di pino di Russia dipinto, cm 182,5×234,5, stima € 35.000/55.000), in cui la materia prende vita sfidando i confini tra natura e artificio. Non mancano, poi, alcuni lavori di importanti artisti stranieri tra cui un Senza titolo, 1984, di Keith Haring & L.A. II (Lotto n. 445, spray su pannello, cm 198×88, stima € 250.000/350.000), e il Lotto n. 444 HF Danielle/Reb del 2002 di Hermann Nitsch (acrilico e camicia su tela, cm 140×190, stima € 38.000/58.000).

Significativi anche i lavori di Mimmo Rotella, Muro, 1957 (Lotto n. 421, retro d’affiche su cartoncino, cm 55×56,5, stima € 20.000/30.000); Mario Schifano, Gigli d’acqua di giorno, 1985 (Lotto n. 423, smalto e acrilico su tela, cm 180×220, € 55.000/85.000 e un vibrante Paesaggio anemico del 1970 (Lotto n. 453, smalto su tela, cm 160×230, stima € 40.000/60.000); insieme a Medici’s Touch di Piero Dorazio, 1965 (Lotto n. 435, olio su tela, cm 155,5×75, stima € 70.000/90.000), opere che ben rappresentano la poetica di questi tre grandi maestri.

I cataloghi delle tre sessioni d’asta comprendono oltre cinquecento opere, ed includono anche un’interessante sessione di Grafica e Disegni, Sculture e Dipinti di artisti italiani e stranieri, in asta il 1° Giugno alle ore 15.30.

Dipinti, Disegni, Sculture e Grafica | 31 maggio 2024, ore 15:30, Prato

Arte contemporanea | 1 giugno 2024, ore 11:00, Prato

Arte moderna | 1 giugno 2024, ore 14:00, Prato



Artness
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Rimani aggiornato con le tendenze del mercato dell’arte italiano e internazionale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts




Artness è un progetto di Thetis SRL
Ufficio operativo: Via Oliveti, 110 Centro Direzionale Olidor 54100 Massa (MS) Tel. +39 0585 091214 P.IVA 01020100457
Sede commerciale: Via Mengoni, 4 20121 Milano (MI) Tel. +39 02 40741330
E-mail: info@artness.it


Privacy Policy | Cookie Policy