fbpx
Dark Light

WCDT, il noto Festival del Marmo, inserito dal 2020 nel progetto Carrara Città Creativa Unesco, porta avanti un ampio programma di promozione territoriale per una perfetta #DestinazioneCarrara. L’appuntamento è per domani, sabato 17 luglio a partire dalle ore 20.

La natura si riprende la città. I colorati animali della cracking art, movimento artistico internazionale che mette a confronto naturale ed artificiale, invadono il centro storico di Carrara. Due le installazioni di grande impatto e richiamo popolare che ci rimandano ai temi dell’emergenza climatica e della tutela delle specie in via di estinzione mai come oggi così d’attualità: “Penguins on the Rocks” in Piazza Alberica che propone l’immagine simpatica

e allo stesso tempo dirompente di una colonia di pinguini in marcia “appoggiati” su blocchetti di marmo bianco ricreando così le condizioni naturali del loro habitat e “Naturale | Artificiale” in Piazza Gramsci, scultura a grandezza naturale di un elefante che entra in contatto con un blocco di marmo a simboleggiare la ricerca di continuità tra passato e presente.

E’ questo il manifesto culturale della quinta edizione di White Carrara Downtown, del festival diffuso del marmo che si apre sabato 17 luglio alle ore 20.00 dal Palco della Musica di Piazza Gramsci con il taglio del nastro con il sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale, Francesco Amedoro (Amministratore Unico di IMM Carrarafiere Spa), Enrico Isoppi (Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara) e Luciano Massari (Direttore Accademia di Belle Arti di Carrara) per una settimana di eventi dedicati all’oro bianco tra installazioni, mostre, rassegne culturali, visite guidate, laboratori artigianali aperti al pubblico, musica, spettacolo, enogastronomia con menu speciali nei ristoranti.

In tutto 9 giorni di eventi, 45 appuntamenti, 20 artisti, 16 installazioni, tanti ospiti al Marble Cafè Itinerante, tanta cultura e intrattenimento. Sullo sfondo i temi della resilienza, dall’emergenza climatica a quella della tutela delle specie in vie di estinzione appunto, passando per la sostenibilità dell’arte e dell’utilizzo dei materiali che proprio a Carrara, attraverso molti progetti di riuso della pietra, hanno fatto scuola nel mondo per un’edizione che punta ad arrivare dritta al cuore e alla coscienza dei visitatori.

La rassegna, organizzata da Internazionale Marmi e Macchine Carrarafiere SpA ha come partner istituzionale il Comune di Carrara, il patrocinio di Regione Toscana e Camera di Commercio di Massa Carrara, ed è inserita all’interno del progetto Carrara Città Creativa Unesco.

Tante le installazioni artistiche presenti in Piazza Alberica, Piazza Gramsci, Piazza Mazzini, Piazza Battisti, Corso Rosselli, Giardino Accademia di Belle Arti, Piazza Duomo e Giardino di Palazzo Binelli a fianco di una straordinaria collettiva a Palazzo Binelli con opere di Stefano Graziano “Mela d’Oro”, Marco Ambrosini “Effusione e Fusione”, Alexandra Borodinova “Estate”, Marianna Blier “Connessioni Lumaca di Carrara”, Alberto Gasparotti “Valori e punti di vista” e Cinzia Susanna “Scrunchies”.

Disseminate per la città i visitatori incontreranno le installazioni artistiche di Maja Thommen “Ravaneto”, Michele Monfroni “La terra di sta sciogliendo” e #unicittà #inscatoliamo#20#21, Giovanni Da Monreale “5 Carrara”, Indaco “Non oltre il Domani”, Paola Romoli Venturi “Isola di…Ventre di Balena” e del progetto #unicittà con le opere di Ilaria Adrastea Bertagnini “7 Luglio 1944”, Fronteacciaiocromato “L’egoismo indifferente”, Clara Mallegni “Cubo di Rubik”, Francesca Menconi “Unicum”, Paolo Nicolai “Oltre lo statuario”, Andrea Polenta “Bellezza Collaterale”, Studio Formart “CuboMosso”.

Il format prevede una ricca serie di appuntamenti per gli incontri del Marble Café Itinerante, che si svolgeranno in Piazza Alberica, al Palco della Musica in Piazza Gramsci e presso il Giardino di Palazzo Binelli, con presentazioni di libri, Musica e Parole, Teatro, interviste con ospiti del mondo dell’economia e della cultura. 14 gli appuntamenti in calendario per 25 ospiti a partire da domenica 18 luglio. Ad aprire la rassegna sarà Francesco Alberoni.

Tornano anche le gettonatissime Passeggiate Culturali by IMM all’interno della città e le visite guidate alla scoperta dei Tesori dell’Accademia di Belle Arti. Per partecipare è necessario prenotare. Eccole: domenica 18 luglio (dalle 18.00 alle 20.00) con “Le architetture dell’Accademia: Palazzi e Castelli” a cura di Paolo Isoppi e Isabella Botti (ritrovo Accademia Belle Arti); lunedì 19 luglio (dalle 18.30 alle 20.30) con “La passeggiata balorda – Daniele Canali’s Foolish Walk” a cura di Davide Lambruschi (ritrovo Piazza Accademia); martedì 20 luglio (dalle 18.30 alle 20.30) “Alla scoperta del Duomo di Carrara in memoria di Giancarlo Paoletti” a cura di Davide Lambruschi (ritrovo Duomo di Carrara); mercoledì 21 luglio (dalle 18.30 alle 20.30) con “English & Americans a Carrara, lungo le vie degli artisti” a cura di Marzia Dati e Corrado Lattanzi (ritrovo Piazza Accademia, via Carriona e zona San Martino); giovedì 22 luglio (dalle 18.00 alle 20.00) “Carrara tra Dante e Michelangelo. Excursus nella storia più antica di Carrara” a cura di Pietro di Pierro (ritrovo Piazza Accademia); venerdì 23 luglio (dalle 18.30 alle 20.30) con “A spasso nella storia di Carrara: luoghi, persone, ricordi. Carrara Medievale” a cura di Davide Lambruschi (ritrovo Piazza Accademia); sabato 24 luglio (dalle 18.00 alle 20.00) con “L’Accademia degli artisti: ottocento e novecento” a cura di Davide Pugnana e Luisa Passeggia (ritrovo Accademia Belle Arti). Il programma completo e le modalità di prenotazione sono consultabili sul sito whitecarraradowntown.it.

Fondamentale il link con rassegne ed iniziative che caratterizzano la proposta culturale della città di Carrara come i “Salotti d’Autore”, “Balconi in Armonia” e gli eventi a cura di Civico1 con Animosi per la Cultura per rafforzare una sinergia che valorizza e promuove le associazioni protagoniste del territorio, i musei cittadini con il Carmi e la mostra “Goya, Boucher, Ricci, Batoni e i maestri del 700 nella città del Cybei”; “Giovanni Antonio Cybei e il suo tempo” presso Accademia di Belle Arti, Palazzo Cucchiari, Palazzo Binelli e il CARMI, oltre alle botteghe d’arte e le gallerie private.

Si ricorda la necessità di attenersi alle misure anti-Covid, nel rispetto della cittadinanza e di tutti i visitatori: indossa la mascherina nei luoghi chiusi, rispetta la distanza di sicurezza di almeno 1 metro, non creare assembramenti, usa sempre il gel igienizzante all’ingresso delle mostre.

Questi messaggi saranno evidenziati attraverso l’apposita cartellonistica e gli adesivi a terra realizzati da Imm-CarraraFiere.

White Carrara Downtown by CARRARA² è un evento organizzato da Internazionale Marmi e Macchine Carrarafiere SpA con il Patrocinio di Regione Toscana e Camera di Commercio di Massa Carrara
Partner Istituzionali Comune di Carrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Accademia di Belle Arti di Carrara e Nausicaa SpA
Sponsor: Bruno Lucchetti Marmi e Graniti, Errebi Marmi, Franchi Umberto Marmi, GMC, Il Fiorino Marmi, Marmi Carrara
Sponsor tecnico installazione “Penguins on the rocks”: Errebi Marmi
L’iniziativa è inserita nel progetto Carrara Città Creativa UNESCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Iscriviti alla Newsletter Artness
ISCRIVITI




Related Posts